Con il cuore.

Mi ha sempre fatto molto pensare questa bellissima frase di Giovanni Paolo II, forse perché sulle mie gambe non ho mai potuto fare un grande affidamento. Fin da piccolo mamma e papà, mi hanno insegnato a camminare con il cuore: i miei limiti fisici non dovevano essere uno stop ai miei sogni, a quello che potevo riuscire a realizzare. Non voglio fare, come mio solito, il bel discorso positivo e gioioso, non posso negare che un pochino di autonomia in più non mi dispiacerebbe, non solo spesso mi pesa non riuscire a cavarmela da solo, specialmente nelle cose più basilari, ma cercherò di non dimenticarmi di camminare con il cuore.
Ieri mattina per esempio ho partecipato alla festa degli alberi, ci pensavo da qualche settimana: la cosa più semplice era quella di inventarmi una scusa e non andarci. La mia testa macinava pensieri razionalmente corretti: con la carrozzina elettrica non sarei potuto arrivare a Sedulzo (la salita è decisamente troppo ripida) e salire in jeep sarebbe stato un vera tortura per i poveretti che mi dovevano caricare (io sono basso e non arrivo al sedile, perciò avrebbero dovuto tirarmi su di peso).
Poi ho pensato a quanto ci tenessi a partecipare e ho deciso di provare a chiedere, cosa molto difficile perché ci si mette in mezzo, non solo il dispiacere di far fare fatica, ma anche il maledetto orgoglio: l’essere costretto ad ammettere che da solo non ce la faccio, non è semplice.
Effettivamente Luca e Andrea hanno fatto fatica, in più non mi hanno mai potuto mollare e intendo proprio in senso letterale, perché altrimenti mi sarei ritrovato chissà dove, nonostante i freni alla carrozzina, ma ho percepito che per loro semplicemente era bello e normale che ci fossi anche io.
Come dico sempre “Nulla è impossibile, basta trovare il modo giusto per farcela”.
Quando puoi mi è stato chiesto di dire due parole ai bambini, ho capito: i problemi la maggior parte delle volte me li faccio solo io, forse sono il primo che troppo spesso mette la propria disabilità davanti a quello che invece posso dare camminando col cuore.

***
Le categorie (cliccate sopra per entrare anche da cellure)

CHI SONO? – I MIEI LIBRI

IL DIARIO DI BORDO

IL VENERDÌ A CASA DI LUCA

LA CANZONE DELLA SETTIMANA

L’ABBRACCIO DI DIO

PENSIERI…

IL SABATO CON LUCA

“NELLA MIA ORA DI LIBERTÀ”

INFO

DIARIO DELLE VISITE

PAGINA FACEBOOK

PRIMO TRAGUARDO!

Finalmente dopo 8 giorni d’attesa è arrivato l’esito: ho superato l’esame di informatica! Questo segna un traguardo che fino a pochi mesi fa non riuscivo nemmeno ad immaginare: ho concluso il primo anno di università!
Grazie a chi crede in me e mi so\supporta ogni giorno!
Lunedì e poi si riparte con il secondo step di 7 nuove e affascinanti materie!

***
Le categorie (cliccate sopra per entrare anche da cellure)

CHI SONO? – I MIEI LIBRI

IL DIARIO DI BORDO

IL VENERDÌ A CASA DI LUCA

LA CANZONE DELLA SETTIMANA

L’ABBRACCIO DI DIO

PENSIERI…

IL SABATO CON LUCA

“NELLA MIA ORA DI LIBERTÀ”

INFO

DIARIO DELLE VISITE

PAGINA FACEBOOK