Non abbiate paura!

 

papafoto.jpg

 

Per tutti noi rimane indimenticabile come in questa ultima domenica di Pasqua della sua vita, il Santo Padre, segnato dalla sofferenza, si è affacciato ancora una volta alla finestra del Palazzo Apostolico ed un’ultima volta ha dato la benedizione “Urbi et orbi”. Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice. Sì, ci benedica, Santo Padre. Noi affidiamo la tua cara anima alla Madre di Dio, tua Madre, che ti ha guidato ogni giorno e ti guiderà adesso alla gloria eterna del Suo Figlio, Gesù Cristo nostro Signore. Amen

Omelia esequie 8.04.2005

 

Sono già trascorsi 4 anni dal giorno in cui sei tornato alla casa del Padre. Ricordo che quella sera vivevo la disperazione di aver perso il mio primo punto di riferimento della fede. Ti avevo sempre visto come instancabile, nonostante la malattia tu non hai mai mollato, ti credevo quasi immortale.

Sei stato un grande uomo, una grande guida, un grande esempio, un grande Papa!

Ora dopo 4 anni posso dire tranquillamente che per me tu rimani tutto questo: ogni giorno ti sento vicino, forse più di prima!

Ho solamente una cosa da dirti: GRAZIE KAROL!

Luca.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.